2020 IL VANGELO E LA NASCITA DEI VANGELI

IL VANGELO E LA NASCITA DEI VANGELI

Il Vangelo di Matteo, Marco, Luca e Giovanni, nella Bibbia, aprono il Nuovo Testamento.

Essi sono le fonti principali per conoscere la vita, le opere e le stesse parole di Gesù Cristo.

I Vangeli contengono il cuore dell’annuncio originario, detto Kerigma, che è a fondamento della fede cristiana: Gesù salva l’umanità tutta con la sua passione, morte e risurrezione.

Dopo la risurrezione Gesù appare ai suoi apostoli e dà loro un comando: “Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo ad ogni creatura” (Mc. 16,15). Egli però non lascia nulla di scritto e gli apostoli trasmettono oralmente ciò di cui sono stati testimoni: gli insegnamenti e gli episodi della vita di Gesù.

Nei primi tempi, dunque, l’annuncio del Vangelo viene tramandato in forma orale poiché non si avverte la necessità di mettere per iscritto i vari racconti della vita di Gesù: la presenza di testimoni come gli stessi Apostoli ne garantisce l’autenticità.

Tuttavia, col trascorrere degli anni si sente sempre più viva l’esigenza di affiancare alla tradizione orale quella scritta: così nelle comunità cristiane e dalle comunità cristiane vengono scritti brevi racconti sulla passione, morte e risurrezione di Gesù.

Verso l’anno 60 inizia la redazione dei Vangeli: gli evangelisti raccolgono e mettono in ordine tutto il materiale esistente, dando origine al Vangelo scritto.

Il Vangelo è Gesù stesso, è la Buona notizia che salva, mentre i vangeli sono gli scritti su Gesù.

Come avviene il passaggio dal Vangelo ai Vangeli?

La predicazione degli Apostoli era stata tramandata attraverso la catechesi o la predicazione nelle varie comunità cristiane, dove venivano messi per iscritto anche i detti di Gesù: parole e frasi da Gesù stesso pronunciate.

Il passaggio dal vangelo ai Vangeli avviene riunendo i detti di Gesù con la catechesi delle prime comunità cristiane.

Nel redigere i Vangeli gli evangelisti, Matteo, Marco, Luca e Giovanni non hanno inteso scrivere la vita di Gesù: hanno redatto i Vangeli con l’intento di suscitare la fede. I Vangeli, pertanto, non sono biografie su Gesù, ma l’annuncio della salvezza da Lui stesso operata con la sua vita, la sua passione, morte e risurrezione.

In particolare, i Vangeli sono il racconto dell’annuncio dell’amore di Dio-Padre per l’umanità, sono il racconto dell’economia della salvezza, cioè di tutto ciò che Dio ha compiuto a vantaggio dell’uomo, fino a donare il suo Figlio Gesù e lo Spirito Santo.

ASCOLTA ADESSO LA TUA VIDEO LEZIONE E POI PASSA AL TEST DI AUTOVERIFICA

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com